A chi si rivolge:

Alle strutture alberghiere che hanno iniziato l’attività antecedentemente al 2012 ed hanno effettuato spese di ristrutturazione nel corso del 2016.

 

Attività ammesse:

Sono ammesse le seguenti tipologie di spesa:

  • Ristrutturazione edilizia
  • Eliminazione barriere architettoniche
  • Incremento efficienza energetica (compreso fotovoltaico)
  • Acquisto di mobili e arredi, anche non correlati alle opere edili

 

Cosa finanzia:

L’agevolazione consiste in un bonus fiscale pari al 30% delle spese ammissibile, da utilizzare in tre quote annuali di pari importo a partire dal 2017

 

Timing:

Le imprese interessate devono presentare la pratica, a partire dal 9 gennaio e fino al 27 gennaio 2017, sul portale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali; in questa fase dovranno essere inserite le fatture che rappresentano le spese sostenute, in modo da ottenere due istanze, una che dovrà essere firmata dal legale rappresentante, e una che dovrà essere firmata dal commercialista. La presentazione vera e propria delle domande avverrà col metodo del click day dal 30 gennaio al 3 febbraio 2017.